Il nuovo volto del volontariato – Opera 20

La capacità di proposta culturale, sociale e persino politica delle associazioni di volontariato è tutta racchiusa nell’esperienza di gratuità che queste vivono.

Il CSV “San Nicola” ha maturato tale consapevolezza osservando in maniera attenta e disincantata un territorio – la ex provincia di Bari – pieno di contraddizioni ma che porta i segni, dove c’è un’esperienza di gratuità vissuta, di un cambiamento, nel senso di una rinascita di persone e di pezzi di realtà che sembravano dimenticati, perduti, intrappolati nei meccanismi della crisi. Ma se il volontariato comincia e permane per un’esperienza di gratuità, esso comincia e permane con e grazie a delle persone.

La ricerca che presentiamo nasce dal desiderio di scoprire l’identità del volontario della ex provincia di Bari, di tracciarne il profilo. Il “volto” del volontariato, appunto, è il volto dei volontari. “Nuovo” perché le nuove sfide che si trova ad affrontare suggeriscono, e in alcuni casi già attuano, un cambiamento nel modo in cui le associazioni si sono tradizionalmente concepite. Ma il volontariato può cambiare senza perdere la sua identità? Senza perdere il suo principio culturale, vale a dire l’esperienza di gratuità che lo contraddistingue?

Nel tentativo di comprendere la natura e il nuovo compito del volontariato, la riflessione sulle associazioni locali si è inserita in una più ampia riflessione sul volontariato nazionale ed europeo, scoprendo sorprendenti comunanze tra le esperienze in atto e suggerimenti per il loro sviluppo.

opera20.pdf