1° Festival Nazionale del Teatro del Disabile

Primo Festival Nazionale teatro del DisabileIl 1° Festival Nazionale del Teatro del Disabile è organizzato dall’Associazione Promozione Sociale e Solidarietà di Trani, in quanto è tra le dieci associazioni italiane vincitrici del bando di assegnazione degli utili della Lotteria "FIABA per una vita solidale", che finanzia progetti innovativi di utilità sociale volti all’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali sul territorio italiano.  

Il Festival si svolgerà a Trani dal 23 al 31 agosto 2008, all’interno del Centro Jôbêl di Trani, in via Di Vittorio n° 60, sono inoltre previsti laboratori integrati per bambini disabili e normodotati; spettacoli d’animazione per bambini disabili e normodotati; una mostra di lavori artistici creati da disabili; una dimostrazione di parkour; la realizzazione di un convegno dal titolo “La normalità della disabilità”; una serata fuori concorso con lo spettacolo realizzato dai disabili psichici della Casa d’Accoglienza e del centro socio-aggregativo per adulti del Centro Jôbêl di Trani.
Al festival potranno partecipare 6 gruppi-compagnie (due dal Nord, due dal centro e due dal Sud Italia, esclusa la città di Trani) con uno spettacolo teatrale i cui autori e attori siano disabili (fisici, psichici, sensoriali, ecc.) organizzati in gruppi facenti capo ad Organizzazioni di Volontariato, Associazioni di Promozione Sociale, Cooperative Sociali.
Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 18:00 di sabato 12 luglio 2008. L’ammissione al festival sarà comunicata entro e non oltre sabato 19 luglio 2008.

Al progetto aderiscono in partenrship l’Associazione Genitori sezione di Trani, l’Associazione S.O.S. Infanzia di Trani, il Centro Jôbêl della Parrocchia S. Maria del Pozzo di Trani, la Coop. Soc. Xiao Yan – Rondine che ride di Trani, la Coop. Soc. Promozione Sociale e Solidarietà di Trani, la FIDAS–FPDS sezione di Trani, Legambiente sezione di Trani, Parkour.it, la UILDM sede locale di Trani e l’UNITALSI sede di Trani, l’ATAD “Il Pineto” di Trani, il MIAEC “Istituto Lazzati” di Trani. La manifestazione è patrocinata dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Bari e dal Comune di Trani.

MAGGIORI INFORMAZIONI

link al bando pubblicato sul sito del Centro Jobel

Centro Jobel
Via Di Vittorio n° 60
70059 Trani BA
tel. 0883/501407 – 0883/414082
fax 0883/501407
ilgiullare@centrojobel.it
promosocialetrani@libero.it
www.centrojobel.it

Manifestazione di interesse per l’individuazione di un soggetto partner del Terzo Settore per la coprogettazione dei progetti in favore di adolescenti e giovani, da candidare all’avviso pubblico “DesTEENazione-Desideri in azione”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 13/05/2024
  • parole chiave: co-progettazione; inclusione sociale; adolescenti; famiglie; comunità; multidisciplinarietà; partecipazione; innovazione sociale; educazione
  • Condividi sui Social:

Individuazione soggetto partner del Terzo settore per la coprogettazione in favore di persone con disabilità, da candidare all’avviso pubblico “Oltre le barriere: Città Accessibile”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 02/05/2024
  • parole chiave: disabilità; inclusione; co-progettazione; partecipazione; pari opportunità; benessere psico-fisico
  • Condividi sui Social:

Volontariato 2024

Rispondere a sfide sociali e creare spazi di partecipazione, mobilitando nuovi volontari e aumentando il senso di comunità e protagonismo attivo dei giovani

  • soggetto promotore: Fondazione con il Sud
  • scadenza: 09/05/2024
  • parole chiave: partecipazione; comunità; solidarietà; inclusione; sviluppo; cambiamento
  • Condividi sui Social:

Comunità Ospitali per il Turismo Accessibile

I Progetti di Rete realizzeranno un sistema integrato di accoglienza accessibile

1. Realizzazione di servizi turistici per la fruizione e la mobilità accessibili, nonché acquisto di materiali, mezzi e infrastrutture leggere (es. segnaletica), strumenti tecnologici per le attività di ospitalità, escursionismo e visite guidate;
2. Predisposizione e organizzazione di pacchetti turistici integrati con servizi turistici finalizzati all’obiettivo della inclusività;
3. Comunicazione e divulgazione di tutte le attività promosse e realizzate da ciascuna Rete, con particolare attenzione alla comunicazione on line e agli strumenti digitali;
4. Organizzazione e produzione di servizi socio-educativi a supporto dell’utenza e della offerta turistica;
5. Attivazione di percorsi di formazione e accompagnamento consistenti in:
a) tirocini che favoriscano l’integrazione e l’inclusione delle persone con disabilità nelle attività di ideazione della esperienza turistica accessibile;
b) iniziative per la facilitazione dell’accoglienza e della attuazione del Progetto.”

Opportunità in movimento

La Fondazione intende supportare progetti volti a promuovere l’attività fisica – continuativa e di qualità – e a renderla accessibile per tutti, in particolare per le persone con disabilità, al fine di migliorare la qualità della vita e le abilità (fisiche, cognitive, sociali, relazionali) delle persone e ridurre la sedentarietà, l’inattività e il rischio di obesità.