Bando per l’assunzione stabile e sicura di lavoratori svantaggiati

Bando per l'assunzione stabile e sicura di lavoratori svantaggiati

La Regione Puglia ha pubblicato un avviso per il finanziamento di interventi per l’assunzione stabile e sicura a tempo indeterminato, sia full time che a tempo parziale, dei lavoratori titolari di contratti di collaborazione a progetto, con particolare riguardo alle donne (azione c della misura 3.11 del POR PUGLIA 2000-2006).
L’intervento ha lo scopo di promuovere nell’intero territorio della Regione Puglia l’occupazione tutelata stabile e sicura dei lavoratori titolari di un contratto di collaborazione a progetto, che rientrino in una delle categorie dei lavoratori cosiddetti svantaggiati, di cui all’articolo 2, lettera f) del Regolamento di esenzione (CE) sugli aiuti all’occupazione n. 2204/2002, assunti, con contratto a tempo indeterminato, a decorrere dal 1° ottobre 2007.

L’intento è di creare opportunità lavorative per le persone che spesso sono costrette a lasciare il territorio regionale non riuscendo a trovare in Puglia un impiego stabile e sicuro e in modo da consentire loro di sviluppare un proprio progetto di vita e di lavoro.

Tutte le imprese interessate all’ampliamento della propria forza lavoro, con sede legale o produttiva nel territorio della Regione Puglia, sono invitate a presentare proposte progettuali finalizzate all’assunzione stabile e sicura a tempo indeterminato, sia full time che a tempo parziale, dei lavoratori titolari di contratti di collaborazione a progetto, con particolare riguardo alle donne.
Sono ammesse a presentare proposte progettuali le imprese di ogni dimensione, le organizzazioni no profit, le cooperative, anche sociali, i consorzi di piccole e medie imprese con attività esterna, aventi sede legale e/o produttiva nel territorio della Regione Puglia.

Le risorse messe a bando, di origine comunitaria, nazionale e regionale, ammontano complessivamente ad Euro 3.000.000,00. Il contributo, pari a € 7.747,00 per ciascuna unità lavorativa assunta, non deve superare il 50% del costo salariale lordo calcolato nei primi 12 mesi successivi all’assunzione a tempo indeterminato.

Le domande di accesso agli incentivi devono pervenire entro e non oltre le ore 13:00 del 30 giugno 2008 a

REGIONE PUGLIA
Assessorato al Lavoro e Cooperazione
Settore Lavoro e Cooperazione
Responsabile di Misura 3.11
viale Corigliano n° 1 – Zona industriale
70123 Bari

MAGGIORI INFORMAZIONI
scarica bando completo con allegati

Manifestazione di interesse per l’individuazione di un soggetto partner del Terzo Settore per la coprogettazione dei progetti in favore di adolescenti e giovani, da candidare all’avviso pubblico “DesTEENazione-Desideri in azione”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 13/05/2024
  • parole chiave: co-progettazione; inclusione sociale; adolescenti; famiglie; comunità; multidisciplinarietà; partecipazione; innovazione sociale; educazione
  • Condividi sui Social:

Individuazione soggetto partner del Terzo settore per la coprogettazione in favore di persone con disabilità, da candidare all’avviso pubblico “Oltre le barriere: Città Accessibile”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 02/05/2024
  • parole chiave: disabilità; inclusione; co-progettazione; partecipazione; pari opportunità; benessere psico-fisico
  • Condividi sui Social:

Volontariato 2024

Rispondere a sfide sociali e creare spazi di partecipazione, mobilitando nuovi volontari e aumentando il senso di comunità e protagonismo attivo dei giovani

  • soggetto promotore: Fondazione con il Sud
  • scadenza: 09/05/2024
  • parole chiave: partecipazione; comunità; solidarietà; inclusione; sviluppo; cambiamento
  • Condividi sui Social:

Comunità Ospitali per il Turismo Accessibile

I Progetti di Rete realizzeranno un sistema integrato di accoglienza accessibile

1. Realizzazione di servizi turistici per la fruizione e la mobilità accessibili, nonché acquisto di materiali, mezzi e infrastrutture leggere (es. segnaletica), strumenti tecnologici per le attività di ospitalità, escursionismo e visite guidate;
2. Predisposizione e organizzazione di pacchetti turistici integrati con servizi turistici finalizzati all’obiettivo della inclusività;
3. Comunicazione e divulgazione di tutte le attività promosse e realizzate da ciascuna Rete, con particolare attenzione alla comunicazione on line e agli strumenti digitali;
4. Organizzazione e produzione di servizi socio-educativi a supporto dell’utenza e della offerta turistica;
5. Attivazione di percorsi di formazione e accompagnamento consistenti in:
a) tirocini che favoriscano l’integrazione e l’inclusione delle persone con disabilità nelle attività di ideazione della esperienza turistica accessibile;
b) iniziative per la facilitazione dell’accoglienza e della attuazione del Progetto.”

Opportunità in movimento

La Fondazione intende supportare progetti volti a promuovere l’attività fisica – continuativa e di qualità – e a renderla accessibile per tutti, in particolare per le persone con disabilità, al fine di migliorare la qualità della vita e le abilità (fisiche, cognitive, sociali, relazionali) delle persone e ridurre la sedentarietà, l’inattività e il rischio di obesità.