La Maria del porto – ETS: Eco-Dialoghi | Educazione civica – legalità

Banner Eco-Dialoghi Educazione civica legalità Ideattiva 2022 CSVSN

Mercoledì 21 Settembre 2022 parte a Trani “Eco-Dialoghi”, progetto del CSV San Nicola in collaborazione con La Maria del porto – ETS e gli altri partner del Tavolo di co-progettazione “Educazione civica-legalità”, realizzato attraverso l’Avviso pubblico #Ideattiva 2ª edizione.

Programma Eco-Dialoghi – Trani

21 Settembre
  • ore 11:00 – Palazzo San Giorgio
    Incontro con l’autore: Gholam Najafi (rifugiato, autore di racconti e poesie sull’Afghanistan odierno) e Annamaria Ferretti (giornalista, direttora de L’Edicola del Sud).
    Tra due famiglie. Due società lontane e sconosciute l’una all’altra, diverse per tradizione e mentalità, possono essere per una sola persona un fardello di affetti, ricordi, sofferenze difficile da portare. Eppure, inaspettati, tra due vite si creano ponti: passato e presente, Oriente e Occidente, Afghanistan e Italia. Nascita e rinascita.
  • ore 21:00 – LaBo’ Osteria & Vineria
    Un calice con… Don Antonio Loffredo e i giovani della Cooperativa La Paranza.
    Storie di ri-generazione culturale. Ispirati dalle parole di Sant’Agostino “La Speranza ha due bellissime figlie: lo Sdegno e il Coraggio di cambiare le cose così come sono” i giovani della cooperativa “La Paranza”, impegnati da anni nella riqualificazione del patrimonio culturale del Rione Sanità, con evidenti ricadute sulla qualità della vita del quartiere, hanno ricevuto l’European Heritage Award (il più prestigioso premio europeo per il patrimonio culturale). Una storia che arriva da lontano da quando nel 2006 arriva nel Rione il parroco Don Antonio Loffredo che avvia con loro un processo di educazione alla bellezza.
22 Settembre
  • ore 21:45 – piazza Quercia
    Dialoghi Pop: Ermal Meta (cantante, autore, polistrumentista) e Felice Sblendorio (giornalista di BonCulture).
    Cantante, autore, polistrumentista. Ermal Meta è nato in Albania e a tredici anni si è trasferito in Italia. A Bari ha cominciato a muovere i suoi primi passi nel mondo della musica con il gruppo “La fame di Camilla”. Il successo, poi, è arrivato grazie alle vittorie al Festival di Sanremo. Il suo esordio letterario “Domani e per sempre” narra la storia di Kajan, un’anima sensibile di sette anni che vive la sua Albania nel cuore dei conflitti del Novecento.
23 Settembre
  • ore 9:15 – Biblioteca comunale G. Bovio
    Incontro con l’autrice: Liliana Corobca (scrittrice) e Gianpaolo Balsamo (giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno), interviene Lucreția Tănase (console generale di Romania a Bari), a cura dell’Accademia di Romania.
    Kinderland. In alcuni paesi dell’Europa dell’Est vivono gli “orfani bianchi”, figli di donne e uomini romeni, moldavi, ucraini, rimasti soli perché uno o entrambi i genitori sono emigrati all’estero in cerca di un lavoro migliore. Tra loro Cristina, una bambina di dodici anni, diventata mamma dei suoi due fratellini. In un mondo in crisi imparano da soli a sopravvivere, mentre aspettano il ritorno a casa dei loro genitori: il sogno più bello.
24 Settembre
  • ore 10:40 – Palazzo San Giorgio
    Incontro con l’autrice: Caterina Borgato (guida turistica per Kel12 National Geographic Expeditions) e Lucia de Mari (giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno e assessora alle Pari Opportunità della Città di Trani).
    Donne di Terre Estreme. Donne e luoghi ai margini. Nella depressione desertica della Dancalia etiopica, nell’inaccessibile isola di Socotra, sui remoti altipiani della Mongolia occidentale: un tacito “patto sociale” che esiste tra le donne e che rappresenta le solide fondamenta di queste società sconosciute o dimenticate. Un messaggio per continuare a riflettere sulla condizione femminile, sugli squilibri e sulle disgregazioni che anche nelle società del benessere diffuso rendono ancora difficile l’affermazione sociale delle donne. Donne di Terre Estreme sostiene il progetto di solidarietà internazionale “Una Ger Per Tutti”.
  • ore 20:30 – piazza Quercia
    Incontro con l’autrice: Gemma Calabresi Milite (scrittrice) e Giorgio Zanchini (giornalista e saggista. Conduttore di Radio anch’io-RAI Radio1; Quante storie, Rebus, Filorosso – Rai3).
    La crepa e la luce. Un’intensa e sincera testimonianza sul senso della giustizia e della memoria. Una storia di amore e pace. Il racconto di un cammino, quello che Gemma Capra, vedova del commissario Calabresi, ha percorso dal giorno dell’omicidio del marito, cinquant’anni fa. Una strada tortuosa che attraversa mezzo secolo, ricucendo i momenti intimi e privati con le vicende pubbliche della società italiana, percorsa, non senza fatica, crescendo i suoi figli lontani da ogni tentazione di rancore e rabbia e abbracciando nel tempo l’idea del perdono.
25 Settembre
  • ore 19:00 – piazza Quercia
    Dialogo con Diego Marani (scrittore e glottoteta; direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Parigi), Kapka Kassabova (poetessa e scrittrice) e Cristina Battocletti (giornalista del supplemento culturale Domenica – Il Sole 24 Ore).
    Minoranze, identità, diritti. Cosa si prova a far parte di una minoranza? Come la geografia e la politica si imprimono nelle famiglie e nelle nazioni? Storie individuali tra migrazioni e capacità di cambiamento.
Ottobre
  • Percorso di co-progettazione con i giovani volontari che faranno da tutor agli studenti delle scuole secondarie di primo grado.

Partner del tavolo di Co-progettazione Educazione civica-legalità: