Progetti Sperimentali di Volontariato

Possono richiedere il finanziamento per la realizzazione dei progetti  le Organizzazioni di Volontariato che siano legalmente costituite da almeno due anni e che risultino regolarmente iscritte nei registri regionali del volontariato, di cui all’art. 6 della legge 11 agosto 1991, n. 266
I progetti possono essere presentati da singole associazioni di volontariato e da più organizzazioni di volontariato congiuntamente.

Sarà data priorità ai progetti che prevedano:

  1. contrasto e prevenzione del disagio minorile e giovanile;
  2. contrasto a tutte le forme di disagio dei soggetti svantaggiati (anziani, minori, soggetti con scarso livello di reddito, famiglie monoparentali e in difficoltà, persone senza fissa dimora, nomadi ed immigrati, detenuti ed ex detenuti, malati terminali, alcolisti, persone con disabilità fisica, sensoriale e mentale ed i loro genitori e familiari, etc.) e/o creazione/sviluppo di servizi territoriali in grado di contribuire a sostenere i fabbisogni espressi dalle categorie suddette;
  3. promozione di forme di volontariato che prevedano la partecipazione dei giovani, sviluppando in tal modo esperienze educative, di coinvolgimento sociale e di integrazione giovanile.

Il costo di ciascun progetto non deve superare l’ammontare complessivo di 50.000 euro.
L’organizzazione di volontariato proponente deve concorrere in misura non inferiore ad almeno il 10% del costo totale del progetto.

Le domande di finanziamento devono essere spedite tramite raccomandata con avviso di ricevimento o a mezzo corriere a:

    “Progetto Sperimentale volontariato – Direttiva 2006”
    Ministero della Solidarietà Sociale
    Direzione generale per il Volontariato, l’Associazionismo e le Formazioni Sociali
    Osservatorio Nazionale per il Volontariato – Divisione III Volontariato
    Via Fornovo n. 8
    00192 Roma

e devono pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del 4 dicembre prossimo – 35 giorni dalla pubblicazione della Direttiva sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (data di pubblicazione 28 ottobre 2006).

Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo 2024

Nel rispetto delle diverse identità etniche, culturali e religiose

Promozione del dialogo interculturale, della pace, della convivenza pacifica; della non discriminazione, delle pari opportunità, delle politiche di genere; del riconoscimento dei diritti fondamentali di cittadinanza, del rispetto dei diritti umani, della difesa dei diritti delle minoranze; degli scambi culturali e degli strumenti di comunicazione e di informazione

Salvaguardia Parco Naturale Regionale Lama Balice

Avviso pubblico per lo svolgimento delle attività di difesa attiva contro gli incendi, di prevenzione, sorveglianza H24 e primo intervento antincendio

Manifestazione di interesse per l’individuazione di un soggetto partner del Terzo Settore per la coprogettazione dei progetti in favore di adolescenti e giovani, da candidare all’avviso pubblico “DesTEENazione-Desideri in azione”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 13/05/2024
  • parole chiave: co-progettazione; inclusione sociale; adolescenti; famiglie; comunità; multidisciplinarietà; partecipazione; innovazione sociale; educazione
  • Condividi sui Social:

Individuazione soggetto partner del Terzo settore per la coprogettazione in favore di persone con disabilità, da candidare all’avviso pubblico “Oltre le barriere: Città Accessibile”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 02/05/2024
  • parole chiave: disabilità; inclusione; co-progettazione; partecipazione; pari opportunità; benessere psico-fisico
  • Condividi sui Social: