Realizzazione di attività socio-educative per bambini e ragazzi

Importo massimo concesso per il progetto complessivo
€.30.000,00 (trentamilaeuro) onnicomprensivi  a valere sui fondi di Bilancio Comunale.

Durata
La realizzazione del progetto dovrà essere prevista per almeno un anno.

Soggetti ammessi
Organismi o Soggetti del Terzo Settore che non presentino organizzazione d’impresa, e segnatamente le organizzazioni di volontariato, gli enti di patronato, gli oratori e gli altri soggetti senza scopo di lucro organizzati in forma associativa in possesso dei seguenti requisiti, dimostrabili con idonea documentazione:

  1. che svolgono attività socio-educativa e culturale in via continuativa, legalmente costituiti da almeno tre anni dalla pubblicazione del presente avviso
  2. che siano iscritte all’apposita anagrafe unica delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) istituita dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ai sensi dell’art.11 del Decreto Legislativo del 4 dicembre 1997 n.460, Decreto del 18/01/1998 e Decreto del 18 luglio 2003 n.266
  3. nei cui confronti non sussistano elementi preclusivi, secondo la normativa vigente, alla contrattazione con la Pubblica Amministrazione
  4. avere tra i propri fini istituzionali quello di operare in un settore che svolge attività similare all’oggetto del presente avviso.

Modalità di presentazione del progetto complessivo
L’Organismo che intende presentare un progetto complessivo nell’ambito del presente avviso pubblico dovrà far pervenire la richiesta di partecipazione, con la relativa documentazione amministrativa ed allegati, entro le ore 13,00 del giorno 05/02/2007, a pena di esclusione, a mezzo raccomandata postale, agenzia di recapito o consegnata a mano in un unico plico.
Il plico, chiuso, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura dal legale rappresentante, dovrà pervenire, a pena di esclusione, presso:

Comune di Barletta – Protocollo Generale
C.so V. Emanuele, n. 94
70051 Barletta

Individuazione soggetto partner del Terzo settore per la coprogettazione in favore di persone con disabilità, da candidare all’avviso pubblico “Oltre le barriere: Città Accessibile”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 02/05/2024
  • parole chiave: disabilità; inclusione; co-progettazione; partecipazione; pari opportunità; benessere psico-fisico
  • Condividi sui Social:

Volontariato 2024

Rispondere a sfide sociali e creare spazi di partecipazione, mobilitando nuovi volontari e aumentando il senso di comunità e protagonismo attivo dei giovani

  • soggetto promotore: Fondazione con il Sud
  • scadenza: 09/05/2024
  • parole chiave: partecipazione; comunità; solidarietà; inclusione; sviluppo; cambiamento
  • Condividi sui Social:

Comunità Ospitali per il Turismo Accessibile

I Progetti di Rete realizzeranno un sistema integrato di accoglienza accessibile

1. Realizzazione di servizi turistici per la fruizione e la mobilità accessibili, nonché acquisto di materiali, mezzi e infrastrutture leggere (es. segnaletica), strumenti tecnologici per le attività di ospitalità, escursionismo e visite guidate;
2. Predisposizione e organizzazione di pacchetti turistici integrati con servizi turistici finalizzati all’obiettivo della inclusività;
3. Comunicazione e divulgazione di tutte le attività promosse e realizzate da ciascuna Rete, con particolare attenzione alla comunicazione on line e agli strumenti digitali;
4. Organizzazione e produzione di servizi socio-educativi a supporto dell’utenza e della offerta turistica;
5. Attivazione di percorsi di formazione e accompagnamento consistenti in:
a) tirocini che favoriscano l’integrazione e l’inclusione delle persone con disabilità nelle attività di ideazione della esperienza turistica accessibile;
b) iniziative per la facilitazione dell’accoglienza e della attuazione del Progetto.”

Opportunità in movimento

La Fondazione intende supportare progetti volti a promuovere l’attività fisica – continuativa e di qualità – e a renderla accessibile per tutti, in particolare per le persone con disabilità, al fine di migliorare la qualità della vita e le abilità (fisiche, cognitive, sociali, relazionali) delle persone e ridurre la sedentarietà, l’inattività e il rischio di obesità.