Regione Puglia: assunzione lavoratori svantaggiati

Sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 104 del 17.07.12 è stata pubblicata la Deliberazione della Giunta Regionale n. 1313 del 29.06.12 relativa all'Approvazione dello schema di Avviso pubblico del P.O. Puglia FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità:  "Credito d'imposta per l’assunzione dei lavoratori svantaggiati nelle Regioni del Mezzogiorno”, per un importo complessivo di € 10.000.000.

DESCRIZIONE
Obiettivo dell'avviso è sostenere la partecipazione al mercato del lavoro e l'inserimento occupazionale tramite l'offerta di misure attive e preventive rivolte ai giovani, disoccupati di lunga durata, persone con basso titolo dì studio e/o con più di 45 anni
Il credito d'imposta sarà concesso, per ciascun lavoratore "svantaggiato" assunto nella misura del 50% del costo salariale lordo effettivamente sostenuto nei dodici mesi successivi all'assunzione.
Qualora l'aumento del numero dei lavoratori dipendenti a tempo indeterminato riguardi lavoratori "molto svantaggiati", il credito d'imposta è concesso nella misura del 50% del costo salariale effettivamente sostenuto nei ventiquattro mesi successivi all'assunzione.

SOGGETTI AMMESSI
Possono presentare domanda le  imprese  private; i lavoratori autonomi; le organizzazioni private con finalità solidaristiche che svolgono attività economica: organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), organizzazioni non governative (ONG), organizzazioni di volontariato, cooperative sociali senza scopo di lucro, fondazioni e associazioni di promozione sociale.

TERMINI E MODALITÀ
L'istanza dovrà essere presentata attraverso la piattaforma on line, a partire dal 23 luglio sino al 23 Settembre 2012.
Per accedere al contributo, i datori di lavoro a pena di inammissibilità devono dichiarare, tra l'altro, che l'assunzione dei lavoratore/i svantaggiato/i o molto svantaggiati rappresenti un   aumento   netto   del   numero   di   dipendenti   a  tempo indeterminato mediamente occupati, nei 12 mesi precedenti alla data di assunzione; dovranno, inoltre, essere  in regola con l'applicazione del CCNL; il rispetto degli obblighi contributivi ed assicurativi; la normativa in materia di sicurezza del lavoro; le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili.

MAGGIORI INFORMAZIONI
Leggi l'avviso pubblicato sul BURP