Santa delle Perseguitate una martire per la dignità della donna

Santa delle Perseguitate, dalla terra di Puglia una martire per la dignità della donna

Sabato 11 settembre 2010, alle ore 19:30, la compagnia del Teatro della Fede propone la rappresentazione teatrale "Santa delle Perseguitate, dalla terra di Puglia una martire per la dignità della donna", sul sagrato della Chiesa Matrice di Palo del Colle, in piazza della Minerva.

L’iniziativa rientra nel progetto "Risveglio dei valori umani e riscoperta della vocazione al volontariato", organizzato dal Centro di Promozione Culturale “Il seme e la rondine” e dalla Libera Università “D. Guaccero”, in collaborazione con l’Onlus “Padre Ugo Michele Panebianco” e promosso dal Centro di Servizio al Volontariato San Nicola.

Scritto e diretto da Alfredo Traversa, lo spettacolo propone la vicenda umana e spirituale di Santa Scorese, la giovane di Palo del Colle assassinata il 15 marzo 1991 da un maniaco, sotto il portone di casa. Santa era una studentessa (liceo classico, facoltà di pedagogia) che coltivava grandi ideali. Im-pegnata in attività sociali e in iniziative di carità cristiana, meditava di dedicarsi totalmente a Dio e al prossimo. I suoi progetti furono tragicamente stroncati dalla truce mano di uno squilibrato che, dopo averla ossessivamente tormentata per anni (pedinamenti, minacce, aggressioni, ecc.), con tredici col-tellate pose fine alla sua giovane vita. Aveva 23 anni. «Una martire della dignità della donna», l’ha definita Luigi Accattoli. Di lei, già proclamata “serva di Dio” dalla Chiesa, è in corso la causa di bea-tificazione, presso la Congregazione dei Santi, a Roma.

Santa ha lasciato un diario spirituale, pubblicato e più volte riedito, ed altri scritti. Ispirandosi a questi e ad altre testimonianze, Traversa ha scritto uno spettacolo-oratorio di grande intensità e coin-volgimento emotivo, rivolto particolarmente ad un pubblico giovanile per la sua alta valenza formati-va. L’esemplarità di vita di Santa Scorese rappresenta un’autentica lezione per i nostri ragazzi.

SCARICA DOCUMENTI ALLEGATI