Welfare to Work – finanziamenti per l’autoimpiego

La Regione Puglia ha pubblicato un Avviso per la presentazione di richieste di accesso agli incentivi previsti dal Programma Welfare to Work “Azione di sistema per il Re-Impiego di lavoratori svantaggiati".

L’intervento prevede la concessione al singolo soggetto di un contributo di € 25.000, al lordo delle ritenute di legge, per coloro che intendono inserirsi/reinserirsi nel mercato del lavoro, attraverso la realizzazione di attività di autoimpiego o creazione d’impresa nel territorio della Regione Puglia, che sarà erogato per due tipologie d’intervento: in caso di creazione di attività lavorativa in forma individuale l’incentivo è di € 25.000 al lordo delle ritenute di legge; oppure in caso di creazione di attività lavorativa in forma societaria o di cooperativa di produzione e lavoro e dei servizi, risultante da atto notarile, l’incentivo è di € 25.000 al lordo delle ritenute di legge, pro capite per ciascuno dei soggetti appartenenti al target dei beneficiari dell’Avviso sino ad un massimo di 3, indipendentemente dal numero complessivo dei soci. Il limite numerico di n.3 soggetti beneficiari potrà essere superato nel caso di lavoratori percettori di AA.SS., anche in deroga.

SOGGETTI AMMESSI
  • Soggetti residenti nel territorio della Regione Puglia
    • Percettori/percettrici di ammortizzatori sociali anche in deroga.
    • Over 45 privi di un posto di lavoro.
    • Collaboratori a progetto in regime monocommittenza (iscritti al centro per l’impiego e privi di contratto da almeno sei mesi o che, iscritti da almeno sei mesi alla Gestione Separata dell’Inps, abbiano prestato la loro opera presso aziende interessate da situazioni di crisi).
    • Giovani con carriere discontinue disoccupati/e da oltre 24 mesi (si intendono lavoratori/lavoratrici che non percepiscono alcuna indennità o sussidio legato allo stato di disoccupazione e che alla data del 18 febbraio 2010 abbiano instaurato uno o più rapporti di lavoro per una durata complessiva di almeno 6 mesi).
    • Disoccupati/disoccupate da oltre 24 mesi.
SCADENZA
  • Le istanze saranno evase ed i contributi concessi fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili. In caso di residua disponibilità delle risorse, il bando sarà riaperto per l’annualità 2011 con provvedimento formale che sarà pubblicizzato a cura della Regione. I termini di consegna della domanda di contributo sono inderogabilmente fissati, pena l’esclusione, dal 19 febbraio 2010 fino alle ore 13:00 del 15 ottobre 2010.

MAGGIORI INFORMAZIONI