Carcere e potere: presentazione del libro di Valeria Piré

La Camera Penale di Bari “Achille Lombardo Pijola” aderente all’ Unione delle Camere Penali Italiane, unitamente al Carcere Possibile ONLUS delegazione di Bari “Giuseppe Castellaneta”, con il patrocinio dell’ Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, dell’Ordine degli Avvocati di Bari e della Fondazione Scuola Forense Barese hanno organizzato la presentazione del volume di Valeria Pirè "Carcere e potere. Interrogativi pedagogici", Edizioni Aracne, per il giorno 9 Aprile 2015 alle ore 16.30 presso la sala Aldo Moro Dipartimento di Giurisprudenza Università degli Studi di Bari.

Valeria Pirè è dirigente penitenziario, in servizio presso la Casa Circondariale di Bari, nonché dottore di ricerca in “Dinamiche Formative ed educazione alla politica”, Scuola di dottorato in Scienze delle relazioni umane presso l’Università degli Studi di Bari, dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione.

Il lavoro si propone di leggere il rapporto tra carcere e potere ribaltando la prospettiva delle analisi più diffuse sull’ educazione in carcere e individuando, nelle distorsioni del potere che paralizzano o deviano lo sviluppo delle relazioni umane all’ interno del carcere, il seme di una più grave patologia che incide sulla sana attuazione di una pedagogia penitenziaria.

L’iniziativa è stata accreditata presso l’Ordine degli Avvocati di Bari con 3 crediti formativi. L’iscrizione potrà essere effettuata tramite il link disponibile sul sito www.ordineavvocati.bari.it“area formazione” o direttamente il giorno dell’evento.