banner Cohousing un modo diverso di abitarebanner Cohousing un modo diverso di abitare

Cohousing: un modo diverso di abitare

Martedì 28 Novembre alle 18:00, l’associazione “Insieme non si invecchia”, in collaborazione con Quid APS, organizza l’incontro “Cohousing: un modo diverso di abitare”, nell’Auditorium dell’Addolorata di Casamassima.
Con il patrocinio del Comune di Casamassima e del Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – OdV.

Intervengono
  • saluti istituzionali del Comune di Casamassima
  • Rosa Franco, presidente CSV San Nicola
  • Alessandro Cobianchi, direttore CSV San Nicola
  • Laura Marotti, presidente di Insieme non si invecchia APS
  • Vittoria Buselli, presidente di Il Giardino dei Folli APS
  • modera Gennaro Gigli, presidente di Quid APS

Gli interventi previsti, oltre a quelli istituzionali, vedranno la partecipazione di una rappresentanza di cohouser di Bologna, che ormai da anni hanno avviato questa esperienza. Capiremo il percorso e le motivazioni che hanno spinto questo gruppo di 15 famiglie a realizzare il loro “giardino dei folli”.

Esistono numerose realtà nel nord Italia, ancor di più in nord Europa, dove si condividono ambienti all’interno di spazi in cui individui o famiglie vivono insieme, avendo la loro indipendenza aiutandosi e condividendo esperienze solidali. Questo porta a una riduzione delle situazioni di isolamento e solitudine, fenomeni a cui sempre più spesso assistiamo. 

Il “cohousing” potrebbe essere una soluzione per vincere anche le difficoltà economiche che il futuro ci potrebbe riservare. Un esempio virtuoso potrebbe essere quello caratterizzato da una varietà di famiglie: giovani coppie con figli, anziani e pensionati e single. Vivere insieme attraverso le generazioni ha vantaggi per tutte le età. Coloro che si trovano in fasi diverse della vita tendono ad avere bisogni e capacità diverse di aiutarsi a vicenda: l’anziano con molto tempo a disposizione e con uno scarso grado di autonomia potrebbe essere la persona perfetta per tenere d’occhio un bambino la cui madre lavora tutto il pomeriggio e va a fare la spesa per entrambe le famiglie mentre torna a casa.

Questa composizione diversificata è ciò che rende possibili comunità di cohousing ben funzionanti e ben gestite. I residenti con orario più libero o flessibile contribuiscono all’organizzazione di eventi e incontri; i residenti più giovani contribuiscono con le proprie attività e tutti mettono a disposizione della comunità le loro capacità e competenze.

L’associazione “Insieme non si invecchia” è nata per promuovere sul territorio la cultura del Cohousing, ovvero una forma di coabitazione tra persone.

Locandina Cohousing un modo diverso di abitare
Locandina Cohousing un modo diverso di abitare
Fondazione Harambee - Il bando “La bellezza di una buona azione - Missione Africa” è dedicato a progetti di cooperazione internazionale con i Paesi in via di sviluppo e in via di transizione dell’Africa.

Bando “La bellezza di una buona azione – Missione Africa”

In memoria di Giancarlo Pignone

In molti Paesi dell’Africa, a seguito della pandemia, gli indici di sviluppo sono peggiorati, pertanto il Bando intende investire su sistemi di economia circolare che possano tradursi in occasioni di sviluppo economico per queste aree.
Sarà premiato il progetto dell’ente locale, l’organizzazione non governativa, la onlus, l’organizzazione di volontariato, l’associazione di promozione sociale o la cooperativa sociale che rispecchi al meglio la filosofia di Harambee.
Il premio ammonta a 2.500 euro e dovrà essere destinato alla realizzazione di un progetto.

Sabato 13 Luglio 2024 dalle 18:30, il Santuario di Calentano di Ruvo di Puglia si prepara a ospitare la seconda edizione di “A riveder le stelle”, evento organizzato dall'Associazione NoixVoi OdV.Sabato 13 Luglio 2024 dalle 18:30, il Santuario di Calentano di Ruvo di Puglia si prepara a ospitare la seconda edizione di “A riveder le stelle”, evento organizzato dall'Associazione NoixVoi OdV.

“A riveder le stelle”: notte di cultura e astronomia al Santuario di Calentano

Un'esperienza immersiva sotto il cielo stellato, combinando tiro con l'arco, yoga, danza e osservazione astronomica in un ambiente suggestivo

Programma

18:30
Inizio con tiro con l’arco a cura di Discover Green e sessione di yoga al tramonto con ASD Armony.

20:00
Esibizioni di danza per grandi e piccini a cura di ASD Tempio Danza di Silvio Antonio.

21:00
“Dante e le stelle”, una performance poetica con i Poeti Raminghi.

21:15
Osservazione astronomica guidata dall’Osservatorio Andromeda APS.

L’evento è aperto a tutti.
È gradita una donazione a sostegno delle attività dell’Associazione.

Dal 13 al 16 Luglio 2024, Legambiente Trani promuove le prime attività previste dal progetto “Narrazioni Eco-Logiche – giustizia climatica e sociale”, presso i giardini dell’Ex Ospedaletto (Caffè Corsaro) in via Baldassarre e presso gli spazi di Hub Porta Nova in via Nigrò 18 a Trani. Laboratorio di contronarrativa itinerante, con la collaborazione di associazioni Eco-Pacifiste tra cui Fridays For Future Bari.Dal 13 al 16 Luglio 2024, Legambiente Trani promuove le prime attività previste dal progetto “Narrazioni Eco-Logiche – giustizia climatica e sociale”, presso i giardini dell’Ex Ospedaletto (Caffè Corsaro) in via Baldassarre e presso gli spazi di Hub Porta Nova in via Nigrò 18 a Trani. Laboratorio di contronarrativa itinerante, con la collaborazione di associazioni Eco-Pacifiste tra cui Fridays For Future Bari.

Narrazioni Eco-Logiche – giustizia climatica e sociale

Giornate di formazione, role play e azioni pratiche con la comunità cittadina multietnica

Programma

Sabato 13 Luglio 18:00 – 20:00
Giustizia Climatica e sociale. Tavola rotonda con movimenti e associazioni eco-pacifiste

Domenica 14 Luglio 9:00 – 12:00
Role play – giustizia climatica e diseguaglianze

Lunedì 15 Luglio 9:00 – 14:00
Storytelling e comunicazione. Il campaigning per l’attivismo

Martedì 16 Luglio 9:0 – 14:00
Role play – giustizia climatica e diseguaglianze – con la partecipazione della comunità multietnica

Il progetto “Narrazioni Eco-Logiche – giustizia climatica e sociale” risponde agli obiettivi di formare, informare e attivare gruppi giovanili sui temi della giustizia climatica, anche quale risposta a sempre più diffusi stati di apatia, impotenza ed ecoansia, e di attivare azioni di pressione sui policy maker cittadini finalizzate alla riduzione dell’inquinamento dell’aria in città.

Molfetta All Inclusive, incontri, spettacoli, musica e divertimento tra le vie della città

Molfetta All Inclusive

Incontri, spettacoli, musica e divertimento tra le vie della città

Durante la tre giorni, spazio a laboratori di teatro per ragazzi con disabilità, seminari sull’inclusione lavorativa, cene esperienziali al buio (pensate per sensibilizzare al tema della cecità), giri in barca a vela riservati a persone con disabilità.

«Il nostro obiettivo è dare una mano concreta alle persone che ne hanno bisogno. Vogliamo fornire un contributo alla causa di chi vive situazioni di sofferenza e difficoltà. In fondo basta poco e ci vuole solo buona volontà. Noi ci crediamo e faremo il massimo»

Diletta Rosati, presidente di Contasudinoi

Venerdì 12 Luglio 2024 dalle 15:30 alle 17:30, nell’ambito del progetto EDUT - Educational Tracking, Nova Onlus Consorzio di Coop. Soc. promuove l'incontro on line “Protagonismo giovanile e buone pratiche. Il patto educativo provinciale”.

Protagonismo giovanile e buone pratiche. Il patto educativo provinciale

Secondo incontro del progetto EDUT - Educational Tracking, potenziare impegno e partecipazione attiva dei giovani nelle dinamiche educative locali

Intervengono

Arianna Cattalini, Ashoka Italia Onlus

Domenica Montaruli, Po Assistente sociale specialista – Settore affari Generali, personali e politiche sociale – Provincia di Barletta-Andria-Trani

Angelo Michele La Rosa, referente del patto educativo per conto dell’Arcidiocesi Trani Barletta Bisceglie.

La partecipazione al percorso permetterà alle realtà locali di entrare a far parte di una rete che contribuirà alla strutturazione e allo sviluppo del Piano Generativo Locale dei territori di Trani e Bisceglie attraverso la messa in campo di progettualità che avranno l’obiettivo di promuovere i processi educativi nel territorio di riferimento.

locandina-installazione-pari-dignita-citta-reattive-anche-noilocandina-installazione-pari-dignita-citta-reattive-anche-noi

Installazione Pari Dignità del progetto Città Re-Attive contro la violenza di genere

Inaugurazione dell'opera di valore sociale che intende rivolgere all’intera Comunità cittadina stimoli culturali per il superamento dei limiti imposti dagli stereotipi di genere

Installazione di 2 grandi cerchi sospesi, il mondo degli uomini e quello delle donne che sono biologicamente separati e diversi; l’opera ha come significato i due mondi che vengono riconosciuti con le stesse potenzialità e opportunità; non ci sono infatti in natura limiti all’espressione e allo sviluppo delle persone indipendentemente dai generi di afferenza.

Logo Volontari per la gentilezza

Progetto nazionale “Costruiamo Gentilezza”

Segnala i tuoi Volontari per la Gentilezza e condividi pratiche gentili

Il cuore pulsante del progetto sono i circa 1.800 Costruttori di Gentilezza, un gruppo eterogeneo: insegnanti, assessori, allenatori, medici pediatri, imprenditori e volontari.
Questi attivatori sociali, attraverso il loro impegno quotidiano, coinvolgono le rispettive comunità nella creazione e nell’adozione di pratiche gentili che accrescano il benessere collettivo.

Le pratiche gentili promosse dal progetto sono molteplici e variegate.
Alcuni esempi concreti: le “panchine viola della gentilezza”, i “murales gentili”, il “Premio Costruiamo Gentilezza nello Sport”, l’”assessorato alla gentilezza”, i “presidi di gentilezza per la pace” e la “Giornata nazionale della gentilezza ai nuovi nati”.

Giornata commemorativa in memoria di Michele Fazio vittima innocente di mafiaGiornata commemorativa in memoria di Michele Fazio vittima innocente di mafia

Giornata commemorativa in memoria di Michele Fazio vittima innocente di mafia

Presentazione del libro La camorra di Bari di Domenico Mortellaro e Francesco Minervini

Programma

10:30 – largo Amenduni Bari
Momento di riflessione con autorità civili, militari e associazioni

19:00 – Cattedrale di Bari
Santa Messa concelebrata

19:30 – sala Odegitria, Cattedrale di Bari
Presentazione del libro La camorra di Bari di Domenico Mortellaro e Francesco Minervini
dialoga con gli autori Francesco Giannella, Sostituto Procuratore, coordinatore antimafia di Bari
modera don Angelo Cassano, referente regionale Libera Puglia