Concorso corti Donne in Movie-ingConcorso corti Donne in Movie-ing

Concorso corti Donne in Movie-ing

Concorso corti Donne in Movie-ing

La Casa delle Donne per non subire violenza, in collaborazione con la Provincia di Bologna, bandisce la prima edizione del concorso nazionale Donne in Movie-ing per premiare cortometraggi che si ispirino al tema della migrazione femminile.

L’iscrizione al concorso è gratuita e aperta a chiunque voglia cimentarsi purché abbia già compiuto diciott’anni di età al momento dell’iscrizione. Ogni troupe e/o autore/autrice può presentare al massimo un corto; sono ammessi corti già presentati o premiati in altri concorsi, purchè realizzati successivamente al 01 gennaio 2006.

I corti devono avere una durata massima di 5 minuti, esclusi sigla di inizio e titoli di coda. Otterranno un punteggio maggiore le opere con connotati artistici più che documentaristici e che presentino caratteristiche di unicità, originalità, particolarità di sviluppo e/o di montaggio e che in generale sviluppino in modo emozionante e coinvolgente un punto di vista originale sulla migrazione femminile.

Tutto il materiale deve essere inviato a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, oppure portato a mano, entro le ore 15:00 del 31 luglio 2008 a

Casa delle donne per non subire violenza Onlus – Concorso Corti Donne in Movie-ing
Via Dell’Oro n° 3
40124 Bologna

Saranno assegnati i seguenti premi:

  • miglior cortometraggio: buono di euro 1.000 da poter utilizzare in un negozio specializzato in strumentazione tecnica;
  • due menzioni speciali della giuria: per ciascun premio buono di euro 100 da utilizzare presso una libreria;
  • premio del pubblico: buono per “la coppa spritz” offerta dal locale Arci Sestosenso.

I migliori corti verranno proiettati durante la serata di premiazione al circolo Arci Sestosenso nel mese di ottobre.

MAGGIORI INFORMAZIONI
link al Bando pubblicato sul sito dell’Associazione Casa delle donne per non subire violenza

Manifestazione di interesse per l’individuazione di un soggetto partner del Terzo Settore per la coprogettazione dei progetti in favore di adolescenti e giovani, da candidare all’avviso pubblico “DesTEENazione-Desideri in azione”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 13/05/2024
  • parole chiave: co-progettazione; inclusione sociale; adolescenti; famiglie; comunità; multidisciplinarietà; partecipazione; innovazione sociale; educazione
  • Condividi sui Social:

Individuazione soggetto partner del Terzo settore per la coprogettazione in favore di persone con disabilità, da candidare all’avviso pubblico “Oltre le barriere: Città Accessibile”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 02/05/2024
  • parole chiave: disabilità; inclusione; co-progettazione; partecipazione; pari opportunità; benessere psico-fisico
  • Condividi sui Social:

Volontariato 2024

Rispondere a sfide sociali e creare spazi di partecipazione, mobilitando nuovi volontari e aumentando il senso di comunità e protagonismo attivo dei giovani

  • soggetto promotore: Fondazione con il Sud
  • scadenza: 09/05/2024
  • parole chiave: partecipazione; comunità; solidarietà; inclusione; sviluppo; cambiamento
  • Condividi sui Social:

Comunità Ospitali per il Turismo Accessibile

I Progetti di Rete realizzeranno un sistema integrato di accoglienza accessibile

1. Realizzazione di servizi turistici per la fruizione e la mobilità accessibili, nonché acquisto di materiali, mezzi e infrastrutture leggere (es. segnaletica), strumenti tecnologici per le attività di ospitalità, escursionismo e visite guidate;
2. Predisposizione e organizzazione di pacchetti turistici integrati con servizi turistici finalizzati all’obiettivo della inclusività;
3. Comunicazione e divulgazione di tutte le attività promosse e realizzate da ciascuna Rete, con particolare attenzione alla comunicazione on line e agli strumenti digitali;
4. Organizzazione e produzione di servizi socio-educativi a supporto dell’utenza e della offerta turistica;
5. Attivazione di percorsi di formazione e accompagnamento consistenti in:
a) tirocini che favoriscano l’integrazione e l’inclusione delle persone con disabilità nelle attività di ideazione della esperienza turistica accessibile;
b) iniziative per la facilitazione dell’accoglienza e della attuazione del Progetto.”

Opportunità in movimento

La Fondazione intende supportare progetti volti a promuovere l’attività fisica – continuativa e di qualità – e a renderla accessibile per tutti, in particolare per le persone con disabilità, al fine di migliorare la qualità della vita e le abilità (fisiche, cognitive, sociali, relazionali) delle persone e ridurre la sedentarietà, l’inattività e il rischio di obesità.