Contributi per progetti per i minori vittime di abuso

Il Dipartimento per le Pari Opportunità ha pubblicato un avviso per "la concessione di contributi per il sostegno a progetti pilota per il trattamento di minori vittime di abuso e sfruttamento sessuale".

DESCRIZIONE
Tra gli interventi previsti, sono indicati l'indagine sociale, per raccogliere informazioni sull’ambiente in cui vive il minore e su eventuali elementi di rischio; la presa in carico del minore e dei genitori, con il coinvolgimento di pediatri, medici di pronto soccorso, consultori; la scelta delle modalità con cui gestire gli incontri del minore con i familiari, se concessi dall’Autorità giudiziaria.
I progetti proposti dovranno avere valenza territoriale intercomunale, interprovinciale o interregionale (possono avere valenza comunale solo nei casi di comuni capoluogo di provincia) e dovranno essere innovativi e sperimentali ed in grado di coinvolgere quante più realtà possibili. Saranno valorizzati, infatti, i progetti ispirati al principio dell'integrazione territoriale, che prevedano specifiche forme di coordinamento, come accordi o protocolli d'intesa, tra i diversi soggetti che operano nel territorio nell'ambito della tutela dei minori vittime di abusi.
L’ammontare complessivo delle risorse destinate ai progetti è di € 2.800.000: il contributo del Dipartimento per le Pari Opportunità potrà essere al massimo pari all'80% del costo totale previsto; in ogni caso, il contributo massimo per ciascun progetto non potrà superare l’importo di € 120.000.

SOGGETTI AMMESSI
Possono partecipare al bando le Regioni; gli enti locali e territoriali; garanti ed i pubblici tutori dell'infanzia e adolescenza; le ASL, le università e gli enti di ricerca; le persone giuridiche private che abbiano fra le proprie finalità la tutela psico-fisica del minore; gli enti di promozione sociale, le onlus, le fondazioni e associazioni con finalità di tutela dei minori.

I proponenti dovranno dimostrare di aver avviato azioni di concerto con le strutture socio sanitarie, giudiziarie e delle forze dell'ordine presenti nel territorio di riferimento.

TERMINI E MODALITA'
I progetti dovranno essere inviati esclusivamente tramite P.E.C. (Posta Elettronica Certificata) entro il 22 ottobre 2011 all’indirizzo interventisociali@pec.governo.it.

MAGGIORI INFORMAZIONI
Dipartimento per le pari Opportunità
Largo Chigi, 19 – 00187 Roma
tel.: 06.67792956
interventisociali@pec.governo.it
www.pariopportunita.gov.it