Corso di perfezionamento per responsabile di progetti culturaliCorso di perfezionamento per responsabile di progetti culturali

Corso perfezionamento responsabile progetti culturali

Corso di perfezionamento per responsabile di progetti culturali

La Fondazione Rico Semeraro e la Fondazione Fitzcarraldo promuovono a Lecce il primo Corso di perfezionamento per responsabile di progetti culturali per consentire ai giovani delle regioni del Mezzogiorno di accedere più facilmente alla formazione professionale di eccellenza finalizzata ad acquisire strumenti utili per gestire i progetti e le organizzazioni culturali.

Il corso si terrà presso l’Auditorium del Museo provinciale Sigismondo Castromediano in Lecce; sono previsti incontri e visite di studio a Torino, Salisburgo, Monaco e Berlino.

Il corso, la cui iscrizione è gratuita, è aperto a massimo 20 partecipanti scelti tra operatori e neolaureati che non abbiano compiuto i 35 anni di età alla data di scadenza del bando e prevede totale copertura delle spese di viaggio, vitto e alloggio per il modulo all’estero mentre restano completamente a carico di ciascun partecipante le spese di viaggio, vitto e alloggio per la settimana di formazione a Torino.

A partire dal 05 settembre 2008 verrà pubblicato sul sito della Fondazione Rico Semeraro (crpc.fondazionericosemeraro.it) il bando di partecipazione alla selezione. I candidati interessati dovranno far pervenire la domanda di partecipazione entro e non oltre le ore 18:30 del 26 settembre 2008.

MAGGIORI INFORMAZIONI
Fondazione Rico Semeraro
via Templari n° 11
73100 Lecce
tel. 0832/300807 – 0832/301906
fax 0832/300879
crpc@fondazionericosemeraro.it
crpc.fondazionericosemeraro.it

Manifestazione di interesse per l’individuazione di un soggetto partner del Terzo Settore per la coprogettazione dei progetti in favore di adolescenti e giovani, da candidare all’avviso pubblico “DesTEENazione-Desideri in azione”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 13/05/2024
  • parole chiave: co-progettazione; inclusione sociale; adolescenti; famiglie; comunità; multidisciplinarietà; partecipazione; innovazione sociale; educazione
  • Condividi sui Social:

Individuazione soggetto partner del Terzo settore per la coprogettazione in favore di persone con disabilità, da candidare all’avviso pubblico “Oltre le barriere: Città Accessibile”

  • soggetto promotore: Comune di Bari
  • scadenza: 02/05/2024
  • parole chiave: disabilità; inclusione; co-progettazione; partecipazione; pari opportunità; benessere psico-fisico
  • Condividi sui Social:

Volontariato 2024

Rispondere a sfide sociali e creare spazi di partecipazione, mobilitando nuovi volontari e aumentando il senso di comunità e protagonismo attivo dei giovani

  • soggetto promotore: Fondazione con il Sud
  • scadenza: 09/05/2024
  • parole chiave: partecipazione; comunità; solidarietà; inclusione; sviluppo; cambiamento
  • Condividi sui Social:

Comunità Ospitali per il Turismo Accessibile

I Progetti di Rete realizzeranno un sistema integrato di accoglienza accessibile

1. Realizzazione di servizi turistici per la fruizione e la mobilità accessibili, nonché acquisto di materiali, mezzi e infrastrutture leggere (es. segnaletica), strumenti tecnologici per le attività di ospitalità, escursionismo e visite guidate;
2. Predisposizione e organizzazione di pacchetti turistici integrati con servizi turistici finalizzati all’obiettivo della inclusività;
3. Comunicazione e divulgazione di tutte le attività promosse e realizzate da ciascuna Rete, con particolare attenzione alla comunicazione on line e agli strumenti digitali;
4. Organizzazione e produzione di servizi socio-educativi a supporto dell’utenza e della offerta turistica;
5. Attivazione di percorsi di formazione e accompagnamento consistenti in:
a) tirocini che favoriscano l’integrazione e l’inclusione delle persone con disabilità nelle attività di ideazione della esperienza turistica accessibile;
b) iniziative per la facilitazione dell’accoglienza e della attuazione del Progetto.”

Opportunità in movimento

La Fondazione intende supportare progetti volti a promuovere l’attività fisica – continuativa e di qualità – e a renderla accessibile per tutti, in particolare per le persone con disabilità, al fine di migliorare la qualità della vita e le abilità (fisiche, cognitive, sociali, relazionali) delle persone e ridurre la sedentarietà, l’inattività e il rischio di obesità.