Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale

Scadenza:

annuale (da Gennaio a Dicembre), fino a esaurimento del plafond disponibile.

Parole chiave:

assistenza; beneficenza; volontariato; educazione, istruzione e formazione; ricerca scientifica e tecnologica; sanità; assistenza.

Soggetto promotore:

Intesa Sanpaolo

Soggetti ammessi:

Le richieste di liberalità possono essere presentate solo da enti senza finalità di lucro, regolarmente costituiti ai sensi di legge e che siano registrati almeno in un registro pubblico. Gli enti devono avere sede in Italia e devono essere dotati di procedure, anche contabili, che consentano un agevole accertamento della coerenza fra gli scopi enunciati e quelli concretamente perseguiti, oltre che agli enti che redigono bilanci certificati.

Le richieste sono valutate ogni anno nel periodo compreso fra gennaio e dicembre. Le erogazioni delle liberalità avvengono lungo il corso di tutto l’anno, esaurendo progressivamente il plafond disponibile.
Si invitano pertanto i soggetti interessati a presentare la domanda quanto prima possibile. Si rammenta che i progetti non saranno selezionati in ordine cronologico (eccetto i progetti di ricerca), ma sulla base del potenziale impatto sociale. Gli Enti riceveranno comunicazione dell’esito del processo di valutazione dei progetti presentati.

Ambiti di intervento/attività finanziabili:

  • 1. AREA SOCIALE
    • Il Fondo intende focalizzare l’attività sulle seguenti tematiche ritenute particolarmente rilevanti e urgenti:
      • Supporto psicologico ai malati di Covid e ai soggetti maggiormente colpiti dalla pandemia;
      • Formazione e inserimento lavorativo di soggetti fragili, con particolare attenzione per le nuove povertà;
      • Supporto agli adolescenti e ai giovani in situazione di fragilità.
    • Il Fondo rimane aperto a interventi utili a supportare anche altri temi. In particolare:
      • povertà educativa;
      • violenza intrafamiliare;
      • povertà sanitaria e malattie;
      • disabilità fisica e intellettiva;
      • sport dilettantistico inclusivo, solo a livello di Liberalità territoriali (richieste fino a 5.000 euro);
      • progetti sociali che si caratterizzano anche per i loro risvolti culturali.
  • 2. AREA RELIGIOSA
    • Destinatari dei contributi del Fondo in questa area sono gli enti religiosi di qualsiasi credo o fede.
      Gli interventi supportati riguardano principalmente progetti di beneficenza improntati su una visione solidaristica e di centralità della persona e nei quali prevale la natura sociale dell’intervento.
  • 3. AREA RICERCA
    • L’intervento del Fondo intende porre l’attenzione su tutti quei progetti di ricerca medica che hanno come fine il miglioramento della vita degli individui, risolvendo gravi problematiche o rispondendo a bisogni emergenti. L’Area Ricerca è sostenuta esclusivamente con Liberalità centrali (richieste superiori a 5.000 euro). Solo per quest’Area, la data ultima per la presentazione delle richieste all’interno della piattaforma, è il 30 maggio dell’anno di riferimento. Le progettualità saranno sottoposte a valutazione solo se avviati nell’anno in cui è presentata la richiesta di liberalità. La valutazione è svolta da soggetti esterni esperti nella materia trattata (referee).
  • Interventi in campo internazionale
    • I progetti in ambito internazionale vengono sostenuti esclusivamente con Liberalità centrali (richieste superiori a 5.000 euro). Le proposte potranno fare riferimento solamente all’Area Sociale, che potrà ricomprendere progetti presentati anche da enti religiosi.
      Si darà priorità a:
      • interventi finalizzati allo sviluppo delle comunità e dei territori in cui il Gruppo Intesa Sanpaolo opera con le proprie controllate estere;
      • interventi nei Paesi che hanno un Indice di Sviluppo Umano basso o medio, con particolare interesse per le seguenti tematiche:
        • sviluppo economico e formazione professionale;
        • povertà educativa;
        • povertà alimentare;
        • povertà sanitaria;
        • empowerment delle donne e dei giovani.
      • interventi in Paesi poveri o emergenti colpiti da calamità naturali (terremoto, alluvione, siccità, ecc.).

Spese ammissibili:

Quelle funzionali al progetto (Personale e collaboratori, Personale volontario, attrezzature e beni durevoli max 30% del contributo richiesto, Affitti e Utenze specifiche di progetto, comunicazione, Monitoraggio, Costi accessori).

Contributo massimo ammissibile:

Le richieste si suddividono in:

  • LIBERALITÀ TERRITORIALI, di importo* fino a euro 5.000;
  • LIBERALITÀ CENTRALI, di importo* superiore a euro 5.000.

Cofinanziamento:

È previsto il cofinanziamento dell’ente proponente anche attraverso altri soggetti partner.

Link al bando:

https://group.intesasanpaolo.com/it/sociale/fondo-di-beneficenza

Vuoi partecipare a un bando?
Richiedi una consulenza in Progettazione: analisi territorio, benchmarking, studio di fattibilità

Le consulenze sono gratuite ma devono essere prenotate:
● Andria: delegazionebarinord@csvbari.com
● Bari: consulenza@csvbari.com