Giornata della formazione: l’unione fa la forza

turi

Innovare comprendendo i bisogni delle odv. È questo uno dei criteri guida della progettualità e operatività del Csv San Nicola. Per tale motivo, ogni anno, il Centro organizza un incontro con i volontari per ragionare insieme sulla formazione, quella offerta e quella da programmare nell’anno successivo.

Il 18 novembre scorso, si è svolto il consueto appuntamento della Giornata della formazione presso l’Oasi Sacro Cuore di Gesù di Santa Maria dell’Isola a Conversano. La presenza di molti volontari provenienti non solo dai paesi limitrofi, ma anche da quelli più distanti ha rappresentato un dato significativo nel cammino di crescita che il Centro sta compiendo con e a favore delle odv. Riconoscersi quale tassello importante nella costruzione di azioni per lo sviluppo del volontariato sul territorio è la dimostrazione di una maggiore consapevolezza di sè, del proprio ruolo delle associazioni, nonché di una possibile condivisione di idee da cui tutte, insieme, possono trarre vantaggio. “Per le odv è un incontro importante per essere protagoniste di un processo partecipativo in cui esprimere attese, bisogni, emergenze e proporre interventi, azioni, direzioni” ha sottolineato la presidente del Csv San Nicola Rosa Franco salutando i volontari intervenuti. “Stare insieme e condividere – ha continuato la presidente – è tanto più strategico in questa fase delicata di passaggio e di trasformazione del terzo settore e dei Csv con l’entrata in vigore del Codice del terzo settore. Le associazioni e i Centri devono dimostrare di potere rispondere ai requisiti previsti, di essere delle eccellenze, pena il rischio di scomparire”. Dunque efficacia ed efficienza devono essere i criteri da perseguire, non trascurando quel “quid” di cui parla Rosa Franco, ossia “la relazione, il vedere davanti a sé non solo il volontario, per quanto riguarda i Csv, e non solo il bisognoso, per le associazioni, ma la persona da incontrare, conoscere e con la quale stabilire un rapporto per meglio rispondere alla sua domanda”.

turi

Codice del terzo settore, progettazione, lavorare in rete. Sono le macro aree in cui si sono suddivisi per gruppi i volontari e gli operatori del Csv San Nicola nel pomeriggio. Il confronto e la condivisione attorno a questi temi ha offerto spunti interessanti rispetto a quelli che sono i maggiori bisogni formativi delle associazioni: da una conoscenza più approfondita in ambito legale amministrativo sulle agevolazioni fiscali al grande tema della rappresentatività, dalla comprensione del funzionamento delle istituzioni (capire a quale ambito rivolgersi, quali sono le procedure da seguire e via dicendo) alle modalità di composizione e funzionamento di un team, dalla progettazione e le relative competenze richieste alla gestione dei conflitti in un gruppo di lavoro, dalla comunicazione efficace alla formazione su come si legge un bando.

Tante sono le sollecitazioni emerse e le riflessioni che hanno animato l’incontro, alla cui focalizzazione hanno contribuito anche i “Social clown” che nelle loro improvvisazioni hanno rimarcato le parole “chiave” del confronto coinvolgendo e divertendo i partecipanti.

conversano