KALEIDOS – 2009

Progetto promosso dal Centro di Servizio al Volontariato San Nicola per la Provincia di Bari

Associazione: KALEIDOS
ESPRESSIONI DI STRADA. LO SVAGO INTELLIGENTE…L’IMPEGNO DIVERTENTE – 2009
Progetto promosso dal Centro di Servizio al Volontariato "San Nicola" per la Provincia di Bari
Bando di Idee per la Promozione del Volontariato Anno 2009

L’associazione Kaleidos nasce nel 2007, per merito di cinque educatori mossi dalla passione per l’arte e per il suo potere terapeutico.
L’obiettivo centrale dell’associazione è intervenire nelle situazioni di disagio sociale, operando attraverso la diffusione della cultura e dell’arte, nelle sue diverse espressioni, stimolando la persona a conoscere aspetti della propria personalità che sono nascosti e facendo emergere talenti che spesso sono inconsapevoli.
Fiduciosi nelle potenzialità educative dell’arte, Kaleidos propone idee ed iniziative (quali mostre e corsi di pittura, fotografia, organizzazione di feste e momenti di incontro in cui l’Arte è protagonista) con lo scopo di valorizzare la creatività.

L’idea progettuale che si vuole realizzare si intitola: “ESPRESSIONI DI STRADA. Lo svago intelligente…l’impegno divertente”; rivolto a minori con fascia d’età 11-14 anni, residenti nel quartiere Japigia, in particolari zone disagiate di esso.
Molti degli adolescenti presenti, all’interno di queste zone, mostrano situazioni complesse sia a livello familiare, sia a livello scolastico; sono minori considerati a rischio, alcuni di loro vivono situazioni di marginalità e devianza, segnalati al servizio sociale territoriale. Una buona percentuale di loro, addirittura, non porta a termine la scuola dell’obbligo, allargando così la lista della dispersione scolastica e aumentando la presenza di minori che si aggira in gruppo, senza meta per le vie del quartiere.
L’obiettivo progettuale che si vuole raggiungere è: favorire dei momenti di apprendimento divertente e svago intelligente a minori considerati “a rischio”. Le attività proposte avranno il fine di incoraggiare la curiosità, creare e scoprire talenti e ciò attraverso l’insegnamento di tecniche artistiche legate all’hip-hop.
L’arte hip-hop, nasce in America, anch’essa all’interno di borghi periferici, quelli della grande New York, diventando in poco tempo simbolo di una “comunità”, con la quale raccontare delle condizioni sociali; successivamente diventa una vera subcultura di strada che unisce tutti coloro i quali, attraverso essa, esprimono il dissenso sociale. La musica hip-hop è ben apprezzata dalla maggior parte degli adolescenti, soprattutto da minori che vivono le stesse condizioni sociali espresse nei testi musicali (come le realtà nelle periferie). Perciò proporre attività legate alla realizzazione di un testo musicale e l’insegnamento della danza hip-hop, sarebbe occasione per loro di mettersi in gioco e scoprire talenti nascosti.
In particolare il progetto si intenderà realizzarlo all’interno di spazi concessi o concordati con la Circoscrizione Japigia-Torre a Mare, la quale parteciperà al progetto anche segnalando i minori da coinvolgere.

    Le attività proposte riguarderanno:

  • L’insegnamento, attraverso degli esperti, delle tecniche per costruire, su una base musicale, un testo hip hop, che racconti la vita di quartiere e faccia emergere dalle parole valori importanti come l’amicizia, la solidarietà.
  • L’illustrazione parallela, attraverso figure esperte, delle tecniche breakdance, danza tipica hip-hop e la costruzione di una coreografia adeguata.
  • In conclusione si proporrà un saggio finale in cui i minori coinvolti nel progetto si esibiranno in pubblico.

Vera mission del progetto sarà: il coinvolgimento di minori in ciò che ritengono interessante, stimolante e produttivo, permettendo in futuro, di mettere in pratica le competenze acquisite.
Il progetto ha anche lo scopo di offrire momenti di svago e attrattiva all’hip-hop, evitando, per qualche ora, il vagabondaggio inutile per le strade del quartiere.

MAGGIORI INFORMAZIONI