Premio La città dei cittadini 2010

Premio La città dei cittadini 2010

Il laboratorio nazionale La Città dei Cittadini lancia l’edizione 2010 del Premio "La Città dei Cittadini", dedicato alla cultura della cittadinanza democratica. Viene promossa una pubblica raccolta di segnalazioni al fine di individuare buone prassi di promozione della cultura della cittadinanza attiva promosse da pubbliche amministrazioni, associazioni, media o tesi di laurea su questa tematica.

    È possibile sia auto-candidarsi che segnalare buone prassi altrui, entro il 15 febbraio 2010, a una delle quattro categorie del premio:

  • Associazioni: iniziative e progetti attivati da un’associazione, da un network di associazioni, o da comitati civici anche in accordo con Pubbliche Amministrazioni. Il capofila deve essere però in questo caso un’associazione.
  • Pubbliche amministrazioni: iniziative, progetti attivati da una pubblica amministrazione o da un network di pubbliche amministrazioni anche in accordo con il mondo dell’associazionismo. Il capofila deve essere però in questo caso una pubblica amministrazione.
  • Mezzi di comunicazione (tradizionali e digitali):
    1. elaborati testuali e/o rubriche pubblicati in cartaceo in poi in libri, periodici, quotidiani e/o format cartacei;
    2. elaborati ipertestuali e/o multimediali pubblicati in poi sul web in siti, blog, social network o interi siti, blog e social network;
    3. elaborati audio, rubriche trasmessi in poi in radio via etere o trasmessi da webradio in streaming o in podcast;
    4. elaborati audiovisivi e/o format trasmessi in poi in tv via etere o via satellite o trasmessi da webtv;
  • Tesi di laurea: possono essere segnalate al premio tutte le tipologie di tesi, ovvero, le tesi di Diploma Universitario (Laurea di I livello secondo il DM 509/1999 e ss.mm.ii.), le tesi di laurea di vecchio ordinamento, le tesi Laurea specialistica secondo il DM 509/1999 e ss.mm.ii., di Dottorato di Ricerca o di Scuola di Specializzazione, le tesi di nuovo ordinamento di 1° e di 2° livello discusse presso qualsiasi Università Italiana.

MAGGIORI INFORMAZIONI