Permessi aggiuntivi 104

A cura di Rossella Montanaro

L’art. 24 del D.L. 18/2020 ha previsto la possibilità di usufruire nei mesi di marzo e aprile 2020 di ulteriori dodici giornate complessive di permesso retribuito coperto da contribuzione figurativa di cui all’articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Pertanto, complessivamente i giorni di permesso fruibili a tale titolo nei mesi di marzo e aprile è pari a complessivi 18 giorni (ovvero i 3 ordinariamente previsti per mese oltre l’incremento dei 12 giorni previsto per sopperire all’emergenza) anche frazionabili in ore.

L’art. 73 del D.L. 34/2020 (Decreto Rilancio) ha ampliato anche per i mesi di maggio e giugno 2020 il numero di giorni di permesso retribuito fruibili per legge 104. Anche in questo caso, il numero totale di giorni di permesso utilizzabili è pari a 18 per i mesi di maggio e giugno 2020. La somma totale di 18 giorni è data rispettivamente da 3 giorni per il mese di maggio, 3 giorni per il mese di giugno e 12 giorni dovuti per fronteggiare il periodo emergenziale causato dal diffondersi del virus Covid-19.

I giorni di permesso retribuito per legge 104 sono cumulabili con il bonus baby-sitting e il prolungamento del congedo parentale per i figli con grave disabilità con il bonus baby-sitting.

L’INPS ha poi precisato con circolare 45/2020 che i dodici giorni aggiuntivi di permessi previsti dalla legge 104 sono riconosciuti sia ai lavoratori disabili che a quelli che assistono un figlio o un familiare disabile

La circolare precisa chiarisce altresì che se un lavoratore assiste più persone disabili, oppure è un disabile che assiste un altro disabile, può cumulare anche le giornate aggiuntive (arrivando per esempio a 18+18 in due mesi).
L’art. 2 bis della L. 27/2020 ha integrato l’art. 24 del D.L. 18/2020 specificando che per il personale delle Forze di Polizia, Forze armate, Polizia penitenziaria, Corpo nazionale dei vigili del fuoco, Corpo di polizia locale dei Comuni, Province e Città metropolitane, il beneficio di poter usufruire di un incremento delle giornate previste dai permessi di L. 104/1992 è possibile compatibilmente alle esigenze organizzative dell’ente appartenente e alle esigenze di interesse pubblico da tutelare.
Si segnala che con riferimento alle misure di sostegno introdotte dal D.L. 18/2020 per i lavoratori disabili e per coloro che prestano assistenza a soggetti disabili, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato l’elenco delle FAQ contenente le risposte alle domande più frequenti.

Con Messaggio 1621 del 15 aprile 2020, l’INPS ha richiamato l’attenzione su coloro che versino in condizione di CIG/FIS, precisando che, in caso di CIG/FIS con sospensione a zero ore, non vengono riconosciute le giornate di permesso per coloro che assistono figli con disabilità e che regolarmente usufruiscono delle giornate di permesso concesse dalla L. 104/1992.

Mentre, per coloro che risultino in CIG/FIS con riduzione dell’orario di lavoro, le giornate di permesso per assistere figli con disabilità previste con il Decreto “Cura Italia”, devono essere “fruite riproporzionando le giornate spettanti in base alla ridotta prestazione lavorativa”.

Banner Apprfondimento misure normative emergenza Coronavirus COVID-19
► scarica l’intera dispensa in PDF: Approfondimento misure normative emergenza Covid-19

oppure ► Sfoglia on line
Issuu Animazione Apprfondimento misure normative emergenza Coronavirus COVID-19

Approfondimento
Misure normative emergenza Coronavirus COVID-19
(aggiornato al 22 Maggio 2020)
Indice

Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 (c.d. “Cura Italia”)
aggiornato con la Legge di conversione n. 27 del 24 aprile 2020; con il Decreto Legge n. 23 del 08 aprile 2020 (c.d. “Decreto Liquidità”) e con il Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020 (c.d. “Decreto Rilancio”)

  1. Misure di interesse per gli ETS 
    1. Anche per gli Enti del Terzo settore prevista la Cassa integrazione in deroga
    2. Proroga dei termini per adeguamenti statuti e bilanci degli ETS
    3. Misure relative al 5 per mille
    4. Misure a sostegno dei volontari della protezione civile
    5. Incentivi fiscali per le erogazioni liberali a sostegno delle misure di contrasto dell’emergenza epidemiologica da Covid-19
    6. Ulteriori misure fiscali in favore degli ETS
    7. Deroga agli ETS per l’assunzione di volontari
    8. Proroga del termine per le domande di contributo per l’acquisto di autoambulanze, autoveicoli per attività sanitarie e beni strumentali
    9. Incremento Fondo Terzo Settore
    10. Contributi in favore degli Enti del Terzo Settore per la sicurezza e il potenziamento dei presidi sanitari
    11. Sostegno al Terzo Settore nelle Regioni del Mezzogiorno
  2. Misure per l’aiuto e il supporto delle famiglie
    1. Congedi e bonus baby-sitting
    2. Permessi aggiuntivi 104
    3. Disposizioni per il funzionamento dei Centri semiresidenziali
    4. Fondo di solidarietà mutui “prima casa”
    5. Reddito di emergenza
  3. Misure a tutela dei lavoratori
    1. Tutela del periodo di sorveglianza attiva dei lavoratori del settore privato
    2. Disposizioni in materia di lavoro agile
    3. Indennità di sostegno al reddito
Appendice: disposizioni normative e governative