ATSM SPERANZA – 2009

Progetto promosso dal Centro di Servizio al Volontariato San Nicola per la Provincia di Bari

Associazione: ATSM SPERANZA
SALUTE MENTALE: PREVENIRE IL DISAGIO PROMUOVENDO SALUTE – 2009
Progetto promosso dal Centro di Servizio al Volontariato "San Nicola" per la Provincia di Bari
Bando Progetti di Formazione Anno 2009

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

  • Motivazioni: formare, tramite specifico corso, insegnanti, volontari e genitori in grado di riconoscere situazioni di disagio giovanile per favorire interventi precoci.
  • Responsabilità delle associazioni componenti: divulgare il progetto di formazione, favorire le iscrizioni, fornire servizi di supporto alla realizzazione del progetto di formazione ( utilizzo aule, computer, mezzi di comunicazione, ecc).
  • Modalità di realizzazione: lezioni frontali, discussione, simulazioni ed esercitazioni.
  • Tempi di realizzazione: 24 ore di lezione in orario pomeridiano, per complessivi 8 incontri con cadenza, in genere, settimanale nei mesi di ottobre e novembre 2009.
  • Pubblicizzazione e diffusione: tramite volantini, lettere, manifesti, servizi a mezzo stampa e TV locali.
  • Ubicazione del corso: locali secondo piano biblioteca comunale (Corso Italia, 21).
DESTINATARI
20 corsisti provenienti dalle famiglie, da associazioni (proponenti e aderenti), dalle scuole; persone non ancora iscritte ad associazioni di volontariato e aspiranti volontari.
RISULTATI ATTESI
Al termine del corso si auspica che i frequentanti dimostrino di aver conseguito o potenziato le seguenti conoscenze/abilità:
    CONOSCENZE

  • Conoscenza delle caratteristiche fondamentali del cambiamento evolutivo nell’adolescenza ai fini del riconoscimento del rischio del disagio psicosociale.
  • Conoscenza delle tecniche di relazione che favoriscano la conoscenza dei rischi e del cambiamento in adolescenza ai fini della prevenzione del disagio psichico .
    CAPACITÀ E ABILITÀ OPERATIVE

  • Saper relazionare con ragazzi in età adolescenziale.
  • Utilizzare le tecniche del mutuo aiuto tra familiari, adolescenti con disagio psichico, insegnanti, volontari.
    CAPACITÀ COMPORTAMENTALI

  • Promuovere nel territorio atteggiamenti di accoglienza, collaborazione e fiducia verso l’adolescente con disagio psichico.
  • Rendere più qualificate e professionali le relazioni comunicative.
ARTICOLAZIONE DEL CORSO
Nelle otto unità di lavoro verranno trattati i seguenti argomenti da relatori esperti:
  • I Modulo – PREVENZIONE E SALUTE
  • II Modulo – ADOLESCENZA: ILCAMBIAMENTO EVOLUTIVO
  • III Modulo – ADOLESCENZA:IL CAMBIAMENTO TRA RISCHIO E RISORSA
  • IV Modulo – IL VOLONTATRIATO: DIMENSIONE DELLA GRATUITÀ, MODELLI ORGANIZZATIVI, MODELLO A RETE.LA LEGGE 266/91
  • V Modulo – LA PREVENZIONE NEL SERVIZIO pubblico
  • VI Modulo – LE RELAZIONI UMANE TRA DISAGIO E SALUTE.
  • VII Modulo – LA FAMIGLIA DINANZI AI CAMBIAMENTI ADOLESSCENZIALI
  • VIII Modulo – AUTOVERIFICA DEI RISULTATI CONSEGUITI. CONSEGNA ATTESTATI
COMPOSIZIONE DELLA RETE
  • ATSM “SPERANZA”- SANTERAMO IN COLLE
    • gestione e direzione del corso.
  • AMMINISTRAZIONE COMUNALE SETTORE SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI – SANTERAMO IN COLLE
    • concessione d’uso dei locali per svolgere le lezioni;
    • manutenzione e pulizia locali.
  • U.T.E. – SANTERAMO IN COLLE
    • concessione d’uso di strumenti informatici
    • sensibilizzazione e propaganda tra i soci e non soci.
  • PRIMO CIRCOLO DIDATTICO SANTERAMO IN COLLE
    • concessione d’uso di attrezzature informatiche (videoproiettore, computer portatile, ecc);
    • propaganda.
  • IISS (IPSIA-ITC-LS) – SANTERAMO IN COLLE
    • propaganda.
  • SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO – CTP “NETTI”
    • propaganda;
    • prestito materiali d’aula (lavagna luminosa, lavagna portatile);
    • uso auditorium e aule.
  • ASSOCIAZIONE FEDERAZIONE PUGLIESE DONATORI SANGUE – SEZIONE DI SANTERAMO IN COLLE
    • sensibilizzazione e propaganda tra soci e non soci;
    • cura attestato finale.
  • ASSOCIACIONE TURISTICA PRO-LOCO “G. TRITTO” – SANTERAMO IN COLLE
    • sensibilizzazione e propaganda tra soci e non soci;
    • raccolta domande di iscrizione al corso;
    • prestito suppellettili d’aula (sedie, bacheca, ecc).