Fiorire Comunque – La stra-ordinarietà… è disabilità – 2008

Fiorire Comunque – La stra-ordinarietà… è disabilità – 2008
Castellana Grotte
Progetto promosso dal Centro di Servizio al Volontariato "San Nicola" per la Provincia di Bari
Bando Progetti di Formazione Primo Semestre Anno 2008

L’argomento centrale del percorso formativo è il riconoscimento della “adultità” e affettivo–sessualità del diversabile attraverso una formazione pratico esperienziale che verte su tecniche espressivo/creative per esprimere liberamente le proprie emozioni ed il proprio essere. Dopo un’attenta analisi territoriale locale è emersa l’esigenza di soffermarsi  a pensare che, oggi più di ieri, i diversabili hanno necessità di essere supportati ad acquisire una maggiore capacità di comprensione della propria personalità senza tralasciare un aspetto importante che è quello del comportamento sessuale, elemento fondamentale per completare il proprio personale percorso di autonomia e quindi affermare la propria adultità. “È nella sfera globale dell’individuo che si può realizzare un cambiamento che porti ad una dimensione di vita per il soggetto portatore di handicap; esso però non deve essere la fotocopia di una “normalità” che non esiste ma un modo di vivere che rispecchi le varie esigenze dell’individuo senza che ciò comporti separazione, scandalo, o peggio ancora, pietà e commiserazione.” Partendo da questi presupposti diviene necessario che i volontari, gli operatori e tutti coloro che interagiscono con il diversabile nel suo percorso di vita, siano formati adeguatamente per liberarsi da pregiudizi che possono condizionare un percorso naturale. Infatti la disabilità imponendo di per sé una diversità personale e di relazione rende inevitabile una critica e quindi una revisione di tutte le convenzioni sociali e culturali favorendo una loro integrazione nella unicità e originalità tipica di ciascuna persona. Il percorso formativo ha come presupposto guida l’acquisizione della consapevolezza che la sessualità – affettività nella disabilità non solo è possibile ma è indispensabile per un sano ed equilibrato sviluppo psico fisico. La parte conclusiva della formazione tratta argomenti riguardanti la “Gestione Associativa”, nozioni di “Progettazione” e “Organizzazione Eventi”, perché partendo dall’obiettivo del riconoscimento dell’adultità del diversabile, è fondamentale che si dia loro uno spazio entro il quale esprimersi e quindi progettare ed organizzare eventi ed attività in sinergia con volontari e operatori ed acquisire una maggior automia e coscienza di sé.
Progetto promosso dal Centro di Servizio al Volontariato "San Nicola" per la Provincia di Bari

MAGGIORI INFORMAZIONI

/contatti/2615-area-promozione.htmlSegreteria Area Promozione

Progetto Vertigine CSVSN reinserimento lavorativo detenuti

Lezioni «Progetto Vertigine»

Strumenti e azioni per la “presa in carico” delle persone destinatarie di misure alternative alla detenzione o a fine pena

  • Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – OdV, Terre solidali Impresa Sociale, Garante regionale dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà – Puglia, Ufficio interdistrettuale esecuzione penale esterna Puglia e Basilicata altri partner del Tavolo di co-progettazione “Povertà” Avvisi pubblici Formazione Indiretta – Generazione 2030 e #Ideattiva 2ª edizione)
  • venerdì 10 Maggio 2024
    venerdì 24 Maggio 2024
    mercoledì 5 Giugno 2024
  • 16:00 – 19:00
  • Salone della Casa del Clero
  • Iscrizioni aperte da giovedì 23 Maggio 2024 alle 19:30 a mercoledì 5 Giugno 2024 alle 12:00
    Iscriviti lezione 24 Maggio Iscriviti lezione 5 Giugno
  • Condividi sui Social: Aggiungi evento al tuo calendario:

24/05 – Lezione: “Legge Cartabia, Giustizia riparativa e progettazione condivisa”

05/06 Lezione: “Esperienze a confronto per il reinserimento socio lavorativo in favore di detenuti ed ex detenuti”

Si tratta di un percorso di accompagnamento che inizia fin da quando la persona detenuta è ancora in carcere per poi proseguire sul territorio.
L’obiettivo è ridurre i rischi di esclusione sociale e di recidiva, creando un filo conduttore tra carcere e territorio.

prima lezione BAT Progetto Vertigine misure alternative detenzione CSVSN--

Progetto Vertigine – L’Ordinamento penitenziario, il sistema carcerario e le misure di comunità

Prima lezione del progetto che promuove strumenti e azioni per la “presa in carico” delle persone destinatarie di misure alternative alla detenzione o a fine pena

  • Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – OdV, in collaborazione con Terre solidali Impresa Sociale, Garante regionale dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà – Puglia, Ufficio interdistrettuale esecuzione penale esterna Puglia e Basilicata e gli altri partner del Tavolo di co-progettazione “Povertà” (Avvisi pubblici Formazione Indiretta – Generazione 2030 e #Ideattiva 2ª edizione)
  • 1ª edizione:
    venerdì 19 Aprile 2024
  • 2ª edizione: venerdì 3 Maggio 2024
  • 16:00 – 19:00
  • Webinar
  • Condividi sui Social: Aggiungi evento al tuo calendario:

Alla prima lezione intervengono

Piero Rossi, Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà Regione Puglia

Angela Anna Bruna Piarulli, Direttore reggente UIEPE Puglia e Basilicata

Ibrahim Elsheikh, Coordinatore Terre Solidali Impresa Sociale

Rosa Franco, Presidente Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – OdV

Alessandro Cobianchi, Direttore Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – OdV

“Progetto Vertigine” per creare un filo conduttore tra carcere e territorio

Strumenti e azioni per la “presa in carico” delle persone destinatarie di misure alternative alla detenzione o a fine pena

  • Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – OdV in collaborazione con Terre solidali, il Garante regionale dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà – Puglia e gli altri partner del Tavolo di co-progettazione “Povertà”, realizzato attraverso gli Avvisi pubblici Formazione Indiretta – Generazione 2030 e #Ideattiva 2ª edizione.
  • mercoledì 20 Dicembre 2023
  • 10:00
  • Sala consiliare On. Prof. Giovanni Battista Bruni
  • Condividi sui Social: Aggiungi evento al tuo calendario:

Si tratta di un percorso di accompagnamento che inizia fin da quando la persona detenuta è ancora in carcere per poi proseguire sul territorio.
L’obiettivo è ridurre i rischi di esclusione sociale e di recidiva, creando un filo conduttore tra carcere e territorio.

Il “Progetto Vertigine” prevede una stretta collaborazione tra Istituzioni pubbliche, Enti del Terzo settore, Istituzioni Penitenziare, Imprese, Organizzazioni datoriali, Enti Locali con il coordinamento del Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – OdV.
Le attività progettuali saranno realizzate all’interno dell’area geografica delle provincie di Bari e BAT.

La prima fase del “Progetto Vertigine” prevede attività di formazione per la corretta presa in carico delle persone detenute rivolta a volontari e volontarie degli Enti del Terzo Settore aderenti.